24 maggio 2017
Aggiornato 23:30
Il weekend italiano della Superbike comincia bene

Ducati sente l'aria di casa: a Imola è finalmente davanti alle Kawasaki

Spinto «dall'affetto dei tifosi» vicino alla sede bolognese della Rossa, Chaz Davies riesce a fare quel salto in avanti nella seconda sessione di prove libere che lo porta in testa alla classifica, lasciandosi alle spalle Jonathan Rea e Tom Sykes. L'altro ducatista Marco Melandri è quarto

Chaz Davies in azione sulla sua Panigale R nelle prove libere a Imola (© Agenzia Bonora/Diario Motori)

IMOLA – Il team Ducati ha iniziato sotto buoni auspici il quinto round del Campionato Mondiale Superbike 2017. Ad Imola, sul circuito intitolato a Enzo e Dino Ferrari, Chaz Davies ha siglato il miglior tempo nelle prove del venerdì e Marco Melandri ha chiuso in quarta posizione provvisoria. Secondo al mattino, Davies ha fatto un deciso passo avanti nel corso della seconda sessione di prove libere, togliendo circa un secondo ai propri riferimenti e scendendo di quasi mezzo secondo al di sotto del record in gara, siglato da lui stesso nel 2016. «Questa mattina non mi sentivo completamente a mio agio – spiega il ducatista gallese – Nel secondo turno abbiamo apportato alcuni cambiamenti a livello di gomme e assetto, facendo un bel passo avanti. Abbiamo fatto un bel tempo sul giro, sotto al record in gara lo scorso anno. La cosa più importante però è il nostro ritmo con gomme usate, che è molto vicino al nostro miglior giro, anche se ci restano ancora dei dettagli da sistemare. Correre qui in Italia, così vicino alla sede di Ducati, è speciale. L’affetto dei tifosi ci dà una motivazione in più».

Marco Melandri esce dal garage Ducati sul circuito di casa

Marco Melandri esce dal garage Ducati sul circuito di casa (© Agenzia Bonora/Diario Motori)

Melandri dietro alle Verdone
Anche Melandri è riuscito a migliorarsi nel pomeriggio nonostante alcune difficoltà in staccata, chiudendo a quasi un secondo dal compagno di squadra e alle spalle anche delle due Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes. Entrambi i piloti hanno così guadagnato l’accesso diretto alla Superpole 2. «È stata una giornata positiva per noi – commenta comunque Macio – Ho trovato subito buone sensazioni in sella su un tracciato che resta sempre difficile da affrontare, e la squadra ha fatto un ottimo lavoro. Chaz ha fatto un gran tempo e non sono sorpreso. Noi dobbiamo continuare a lavorare perché ci manca ancora qualcosa in frenata e ingresso curva, ma abbiamo fatto un bel passo avanti rispetto ad Assen e sono fiducioso per domani. Puntiamo quantomeno al podio. L’atmosfera ad Imola è fantastica. Il supporto dei tifosi ci dà una carica in più, e speriamo di farli divertire». Il team Ducati tornerà in pista sabato a partire dalle 8:45 per la terza ed ultima sessione di prove libere in vista di Superpole e gara-1 (partenza fissata per le ore 13).

Davies all'interno del suo box

Davies all'interno del suo box (© Agenzia Bonora/Diario Motori)