24 maggio 2017
Aggiornato 23:00
A Barcellona inizio in salita per il Cavallino rampante

Una Mercedes rinnovata e ringalluzzita: rifila un secondo alla Ferrari

Le novità tecniche introdotte sulla monoposto in vista del Gran Premio di Spagna galvanizzano le Frecce d'argento, che firmano la doppietta nella prima sessione di prove libere. Le due Rosse sono staccate e Sebastian Vettel è anche vittima di un guasto tecnico, subito riparato

La Mercedes di Lewis Hamilton in azione (© Pirelli)

BARCELLONA La raffica di novità tecniche introdotte sulla W08 si fa sentire: così la Mercedes torna a dominare nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas firmano una doppietta in cima alla classifica, divisi da appena 29 millesimi, ma con un vantaggio oceanico, che sfiora il secondo, sulle due Ferrari. La migliore delle monoposto di Maranello è quella di Kimi Raikkonen, staccato di nove decimi, mentre Sebastian Vettel si è dovuto accontentare del quarto posto, ad un altro decimo di distanza, a causa di alcuni problemi che ne hanno limitato i giri in pista. Ad inizio turno, infatti, il tedesco ha perso potenza mentre saliva di marcia in uscita dall'ultima curva: è stato quindi costretto a parcheggiare all'uscita dalla corsia dei box, da dove i meccanici lo hanno potuto spingere nuovamente dentro il garage e riparare la sua vettura per il finale delle prove. Quinto e sesto posto per le due Red Bull, anch'esse profondamente rivoluzionate, di Max Verstappen, vincitore un anno fa, e Daniel Ricciardo. Inizia malissimo, invece, il weekend di gara del padrone di casa Fernando Alonso: dopo soli due giri il solito motore Honda è andato in fumo alla curva 2 e il campione asturiano ha dovuto abbandonare a bordo pista la sua McLaren, che poi è stata caricata sul carro attrezzi. La Formula 1 torna in pista oggi pomeriggio alle ore 14 per la seconda sessione di libere.