28 aprile 2017
Aggiornato 00:30
Due generazioni di portacolori della Rossa

Mario Andretti rivela il sogno di Sebastian Vettel: «Vincere il titolo con la Ferrari»

Il grande campione italo-americano, anche lui ex ferrarista e iridato di Formula 1, racconta le sue chiacchierate con il pilota tedesco: «Questa è la squadra che sogna fin da piccolo, quando seguiva le imprese di Michael Schumacher»

Sebastian Vettel sul podio (© Ferrari)

ROMA – Nella lista di buoni propositi per l'anno nuovo di Sebastian Vettel c'è una voce sola: diventare campione del mondo di Formula 1 con la Ferrari. A rivelare il sogno, nemmeno troppo nascosto, del pilota tedesco è il suo ex collega Mario Andretti, il 76enne italo-americano anche lui già portacolori del Cavallino rampante, nonché iridato nel 1978. Andretti, una delle leggende mondiali delle quattro ruote, ha infatti parlato a lungo con Vettel, che gli ha raccontato come salire sul tetto del mondo al volante di una Rossa sia il suo obiettivo fin dalla più tenera età, quando seguiva da tifoso le imprese del suo predecessore e connazionale Michael Schumacher. E anche lo stesso Marione oggi fa il tifo per Seb: «Mi piacerebbe vederlo vincere un campionato con la Ferrari, perché penso che lui voglia essere esattamente nella posizione in cui si trova adesso – ha dichiarato l'ex campione del mondo al canale televisivo sportivo Espn – Questo perché è sempre stato il suo sogno, fin da piccolino, quando Michael Schumacher era il suo vero eroe. Ovviamente, al momento si sente solo un po’ frustrato, perché le cose non vanno come lui avrebbe voluto, ma si riprenderà alla grande. Penso che si trovi bene con Kimi Raikkonen, ha un buon rapporto e questo è indubbiamente un bene per la squadra. Purtroppo quest’anno è andata così per lui: è normale essere frustrato, quando sai di poter fare di più e meglio, ma non ci riesci. Però lui sente di essere ormai entrato a far parte di quell'ambiente e più meno tutti vorrebbero vederlo diventare campione del mondo con la Ferrari. Io sono uno di quelli, sono uno suo grande fan. Si tratta di un desiderio che mi espresse molto tempo fa, all’epoca del suoi primi anni in Formula 1, e quindi sono convinto che ora lui si trovi dove ha sempre voluto essere». Certo, il 2016 ha riservato ben poche soddisfazioni sportive per Sebastian Vettel. Ma, come si suol dire: anno nuovo, vita nuova...