26 aprile 2017
Aggiornato 10:00
Il team principal Toto Wolff chiama i tedeschi alla riscossa

In Russia la Mercedes è il team da battere. Ma dovrà lottare con l'armata rossa Ferrari

Nelle prime tre edizioni del Gran Premio a Sochi, le Frecce d'argento hanno dominato ogni singolo giro. Ma quella di quest'anno non è più una squadra invincibile. E la batosta rimediata due settimane fa in Bahrein «fa ancora male»

Sochi, pista ostica per la Ferrari. Finora...

Asfalto liscio, consumi elevati, curve di tutti i tipi: ecco il Gran Premio della Russia. Che, nelle sue prime quattro edizioni, non ha riservato particolari soddisfazioni alla Rossa: l'anno scorso Vettel fu tamponato e si dovette ritirare

Come si presenta il Cavallino rampante al via del quarto Gran Premio

Ferrari verso la Russia con uno svantaggio tecnico e un vantaggio umano

A Sochi farà più freddo: sulla carta, un punto a sfavore della Rossa per quanto riguarda la gestione delle gomme. Ma queste previsioni non spaventano un Sebastian Vettel ritrovato, che secondo molti è la vera arma in più della Scuderia

I commenti del ferrarista al termine della due giorni di prove

Sebastian Vettel: «Guidare questa Ferrari è sempre un piacere»

Anche al termine di una giornata di test piena di problemi tecnici come quella di ieri in Bahrein, il pilota tedesco è ottimista: «I tempi contano poco, visto che non sapevamo che programma stessero svolgendo i nostri avversari»

Secondo giorno di collaudi in Bahrein

Ferrari, quanti guai nell'ultima giornata di test. Ma Vettel va comunque forte

Prima una perdita idraulica, poi un guasto ai computer nel garage fanno perdere ore preziose di prove a Sebastian. Ma lui chiude secondo, a meno di tre decimi dalla Mercedes di Valtteri Bottas, che accusa anche una rottura meccanica

La Mercedes corre ai ripari: per battere la Ferrari deve «capire le gomme»

La strada per riprendersi la testa del Mondiale di Formula 1 passa per un miglior sfruttamento degli pneumatici. Su questo Lewis Hamilton ha iniziato a lavorare nei test di ieri in Bahrein, sostenendo di aver subito fatto dei passi avanti

L'altra faccia della Rossa in Formula 1

Raikkonen, che ti è successo? «Ci sto mettendo troppo a risolvere i problemi»

Mentre il suo compagno di squadra Sebastian Vettel comanda il Mondiale, Kimi è apparso irriconoscibile nei primi tre GP, sempre fuori dal podio. C'è chi parla di una Ferrari poco adatta a lui, ma il diretto interessato smentisce: «Solo dettagli»

Prima delle due giornate post-Gran Premio a Sakhir

Hamilton si consola con i test: primo davanti alla Ferrari di... Giovinazzi!

Lewis si riprende nelle prove in Bahrein il comando che gli è sfuggito in gara, nonostante un guaio elettrico al primo giro. Il 23enne pugliese, invece, debutta sulla SF70H ed è subito secondo, mentre Vettel si concentra sui collaudi di gomme

Stavolta il giovane olandese ha proprio esagerato

Max Verstappen litiga con Felipe Massa e gli parte l'insulto razzista. Poi si scusa

È bastato un sorpasso al limite durante le qualifiche in Bahrein perché il 19enne della Red Bull se la prendesse con tutti i brasiliani. Ma le vivaci proteste dei carioca nei giorni successivi lo hanno costretto a fare subito marcia indietro

Quindici anni dopo un altro campione tedesco porta in alto la Rossa

La Ferrari di Vettel è forte come quella di Schumacher: ecco perché

Era dai tempi di Michael che il Cavallino rampante non cominciava così bene un Mondiale. Merito di una macchina gentile con le gomme, dei tecnici aggressivi al muretto e veloci nello sviluppo e di un pilota cattivo in pista e maturo fuori

Il video-editoriale per il Diario Motori

Minardi: Che brava questa Ferrari, vince anche con una macchina inferiore

Sia in qualifica che in gara la Mercedes ha ancora quattro-cinque decimi di vantaggio, secondo le analisi dell'ex team principal. Eppure la Rossa è riuscita a mettere sotto pressione il team tedesco, fino al punto da indurlo all'errore

La ruota gira per Lewis Hamilton, stavolta la safety car frega lui: «Colpa mia»

La stessa vettura di sicurezza che in Cina aveva rovinato la strategia di Sebastian Vettel, qui in Bahrein forza il campione anglo-caraibico alla penalità decisiva: «Fa male perdere punti così, ma la Ferrari ha fatto un gran lavoro»

Va forte la nuova generazione di ferraristi

Weekend perfetto per la Ferrari: vittoria e testa della classifica anche in F2

Non solo in Formula 1, ma anche nella categoria cadetta trionfa e si porta al comando della graduatoria generale un pilota del vivaio di Maranello: il monegasco Charles Leclerc. «Felicissimo, è stata una grande gara», commenta

Secondo la Pirelli probabili le due soste ai box

Le speranze Ferrari per la gara in Bahrein: gomme e strategia

Sebastian Vettel, come i due piloti della Mercedes Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, ha risparmiato un treno di supersoft per la corsa di domenica. Un bel vantaggio, specialmente per una monoposto più gentile con gli pneumatici

Vettel giù di morale: «Non pensavo di essere così distante dalle Mercedes»

Anche stavolta le Frecce d'argento si confermano superiori in qualifica, ma il distacco della Ferrari è raddoppiato nel corso di una sola settimana. «Forse hanno migliorato la loro macchina, ma non me lo aspettavo», confessa Seb

Tutte le squadre collauderanno le nuove coperture a rotazione

La Ferrari pensa già al 2018: martedì proverà le gomme del prossimo anno

Cominceranno due giorni dopo la gara di questo weekend, sempre sul circuito del Bahrein, i test organizzati dalla Pirelli con gli pneumatici della stagione che verrà. Ad esordire sarà proprio la Rossa, durante le prove collettive con gli altri team

I due giovani seguiti dalla Rossa iniziano il campionato in Bahrein

Leclerc, buona la prima: l'allievo Ferrari è sul podio all'esordio in F2

Il monegasco Charles, del vivaio della Driver Academy di Maranello, arriva terzo nella sua gara di debutto nella categoria cadetta, dopo essere partito dalla pole position. Solo nono il suo compagno di squadra, l'italiano Antonio Fuoco

Ferrari domina anche in Formula 2: i due giovani comandano la qualifica

Charles Leclerc in pole position, Antonio Fuoco secondo ma penalizzato: i due allievi della Driver Academy di Maranello, debuttanti nella categoria cadetta con i colori della scuderia vicentina Prema, vanno subito fortissimo

Un tempo era Newey a inventarsi queste genialate. Oggi, invece...

Red Bull disperata, prova a fare la spia: «Quel fondo della Ferrari è illegale»

I Bibitari puntano il dito contro la soluzione della minigonna flessibile studiata dai tecnici di Maranello, che si riscalda e si piega quando la macchina è in pista. Peccato che sia perfettamente regolare, perché le verifiche si svolgono a freddo.

DIARIO TV

Corgnati: Il maestro Valentino Rossi dà una lezione a Marquez e Vinales

Gli spagnoli, che hanno vissuto due carriere parallele, hanno lo stesso vizio: spingono sempre al massimo, anche quando dovrebbero amministrare. Il Dottore, invece, guida di esperienza: non è il più veloce ma il più costante. E comanda la classifica

Sochi, pista ostica per la Ferrari. Finora...

25/04/2017 10:15:40

Rally Argentina, Sebastien Ogier affronta la sua gara maledetta

25/04/2017 10:10:48

IndyCar, Josef Newgarden vince a Barber sotto gli occhi di Alonso

24/04/2017 18:05:07

Alonso sbarca negli Usa: «Inizia il conto alla rovescia per Indianapolis»

24/04/2017 11:09:52

Ultime notizie

Guarda tutte

In Russia la Mercedes è il team da battere. Ma dovrà lottare con l'armata rossa Ferrari

Nelle prime tre edizioni del Gran Premio a Sochi, le Frecce d'argento hanno dominato ogni singolo giro. Ma quella di quest'anno non è più una squadra invincibile. E la batosta rimediata due settimane fa in Bahrein «fa ancora male»

Rins fuori per infortunio da 6 a 8 settimane: lo sostituirà il collaudatore Tsuda

Costa cara al giovane debuttante spagnolo la caduta durante la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Austin: ha riportato una frattura al polso sinistro che non gli consentirà di tornare presto in moto. Al suo posto il test rider Suzuki

Valentino Rossi si è preso la rivincita: «Chiuso il periodaccio, ora fate i conti con me»

Il Dottore è tornato in testa al Mondiale, come non gli succedeva dal Gran Premio di Malesia 2015, prima della «sciagurata fine» del biscotto: «Ora ho voltato pagina. E Maverick Vinales e Marc Marquez dovranno tenermi d'occhio»

Corgnati: Il maestro Valentino Rossi dà una lezione a Marquez e Vinales

Gli spagnoli, che hanno vissuto due carriere parallele, hanno lo stesso vizio: spingono sempre al massimo, anche quando dovrebbero amministrare. Il Dottore, invece, guida di esperienza: non è il più veloce ma il più costante. E comanda la classifica

I più visti

» Top 50