Squadra che vince si cambia

La Mercedes perde il direttore tecnico Paddy Lowe. E lo frega alla Ferrari

Confermato l'addio alle Frecce d'argento del papà delle ultime tre monoposto iridate: andrà in Williams come team principal, in cambio del pilota Valtteri Bottas. A sostituirlo sarà però l'ex dt della Rossa, James Allison

L'ex direttore tecnico Paddy Lowe con il team principal Toto Wolff (© Mercedes)

L'ex direttore tecnico Paddy Lowe con il team principal Toto Wolff (© Mercedes)

ROMA – Dopo il suo pilota campione del mondo, la corazzata Mercedes perde un altro pezzo: il direttore tecnico Paddy Lowe. Dal suo arrivo nel team di Brackley, datato 2014, l'ingegnere inglese è stato una figura chiave nella progettazione e nella realizzazione delle monoposto capaci di monopolizzare gli ultimi tre Mondiali consecutivi. «Paddy ha giocato un ruolo importante nel raggiungimento del successo negli scorsi tre anni e mezzo – ha ammesso il team principal Toto Wolff – e lo ringraziamo per il contributo che ha dato ad un altro capitolo significativo nella storia sportiva della Mercedes. Ma le vittorie in Formula 1 non si ottengono grazie a una sola persona, bensì alla forza e alla capacità di un'intera organizzazione, quindi abbiamo i talenti che ci servono per continuare a trionfare anche nel 2017 e oltre». Di certo, però, la squadra anglo-tedesca, che oltretutto sempre nei giorni scorsi si è vista dichiarare illegale l'innovativa soluzione delle sue sospensioni idrauliche, ha subìto un'altra grossa perdita. E chissà se tutti questi cambiamenti non potranno davvero intaccare quel suo dominio indiscusso visto nelle ultime stagioni.

Al suo posto un ex Ferrari
Per il momento, il diretto interessato si limita a spiegare che «attendo con impazienza una nuova sfida», che dovrebbe vederlo approdare in Williams al termine del periodo di sosta forzata previsto dalla clausola di non concorrenza, che scadrà a maggio. Il suo futuro ruolo non dovrebbe però essere quello di semplice direttore tecnico (lasciato libero dal pensionato Pat Symonds), bensì di vero e proprio team principal al posto di Claire Williams, figlia del fondatore Sir Frank. Secondo le voci più accreditate, infatti, l'addio di Lowe alla Mercedes rientra in una serie di manovre che comprendono anche lo svincolo di Valtteri Bottas dal suo contratto che lo legava alla Williams proprio per consentirgli di ereditare il sedile del ritirato Nico Rosberg. Più interessante, invece, è ipotizzare il nome di chi lo sostituirà alle Frecce d'argento: e il più accreditato è James Allison, l'ex direttore tecnico della Ferrari che ha divorziato da Maranello nell'estate scorsa. Nell'immediato, però, gli ultimi ritocchi sulla monoposto del 2017 verranno dati dagli ingegneri già presenti in squadra: il direttore dell'ingegneri Aldo Costa, quello delle prestazioni Mark Ellis, quello della tecnologia Geoff Willis e il responsabile operativo Rob Thomas.