Come procedono le trattative per la sostituzione di Nico Rosberg

C'è un nuovo favorito al sedile della Mercedes: è Valtteri Bottas

Il collaudatore Pascal Wehrlein continua a non convincere per la sua inesperienza, così le Frecce d'argento si stanno orientando sul finlandese. E, pur di strapparlo alla Williams, sono disposte ad offrire i loro motori a metà prezzo

Valtteri Bottas (© Red Bull)

Valtteri Bottas (© Red Bull)

ROMA – Nel gioco dei dieci piccoli indiani candidati al secondo sedile della Mercedes per il 2017 c'è un nuovo sospettato numero uno. Se nei primi giorni la scelta più logica sembrava quella di una promozione del collaudatore Pascal Wehrlein, i dubbi sulla sua inesperienza e i limiti emersi nella sua stagione di debutto alla Manor hanno fatto presto crollare le sue quotazioni, tanto che la casa di Stoccarda ha preferito prendersi del tempo invece di confermare subito il suo ingaggio. Così, man mano che i giorni passano, in pole position sta spuntando un altro nome: quello di Valtteri Bottas.

Solido professionista
Ventisette anni, dunque al top della sua forma, il finlandese ha alle spalle titoli importanti nelle categorie propedeutiche (tra cui quello della GP3) e quattro anni di Formula 1 passati in Williams, durante i quali ha accumulato nove podi, oltre quattrocento punti e un quarto posto in campionato nel 2014. Non sarà un fenomeno, ma appare comunque più che qualificato per svolgere il ruolo che gli sarà richiesto: portare regolarmente a casa punti per il campionato costruttori e non infastidire il leader Lewis Hamilton, impresa che con il suo carattere rilassato e alla mano non gli dovrebbe riuscire troppo complicata. Il problema è che, come quasi tutti gli altri piloti esperti, è già sotto contratto per la prossima stagione. Ma se questo si è rivelato un ostacolo insormontabile nella trattativa con Fernando Alonso, potrebbe non esserlo altrettanto nel suo caso.

Carlos Sainz Jr

Carlos Sainz Jr (© Red Bull)

Faccenda da avvocati
Certo, come rivela la Bbc, la Williams ha risposto subito no alla prima offerta di Toto Wolff: per il 2017, infatti, il team inglese punta molto su Bottas, dopo il ritiro del veterano Felipe Massa e l'ingaggio del debuttante Lance Stroll. Ma la squadra fondata da Sir Frank monta proprio i motori Mercedes, e le Frecce d'argento sarebbero disposte ad offrirle un sostanzioso sconto sulla fornitura (di circa la metà, ovvero intorno ai dieci milioni di euro) e il prestito di Wehrlein come sostituto. Le trattative, dunque, sono tutt'altro che chiuse. L'unica altra alternativa sul tavolo sembra quella di Carlos Sainz Jr, ovvero il nuovo Alonso, che da compagno di squadra di Max Verstappen non sfigurò nel confronto diretto con l'astro nascente della F1. Purtroppo per i campioni del mondo, convincere la Red Bull a lasciarlo andare sembra molto più complicato che persuadere la Williams: motivo per il quale questa ipotesi rimane un piano B, e non sarebbe ancora stata discussa nel dettaglio all'interno della Mercedes.