Serata di festa per il campione di Tavullia

Lanciatissimo Valentino Rossi: con gli amici brinda già al... decimo titolo

Il Dottore organizza una cena privata nelle sue campagne pesaresi per salutare il suo gruppo di lavoro. Ma, tra un bicchiere e l'altro, si lascia scappare una promessa: «Ci rivediamo qui tra un anno con il Mondiale»

Valentino Rossi (© Yamaha)

Valentino Rossi (© Yamaha)

PIANDIMELETO – Una cena molto speciale, quella che Valentino Rossi ha organizzato lunedì sera, raccogliendo intorno al tavolo un selezionato gruppo di una trentina di amici nella sua provincia di Pesaro e Urbino, per la precisione a Piandimeleto, nel ristorante Le Contrade. Una cena di fine stagione, per salutare e ringraziare per l'ultima volta in questo 2016 tutti coloro che lo hanno accompagnato in un'annata di sfide sulle piste di tutto il mondo: dal suo braccio destro Alessio Uccio Salucci allo staff del suo team Sky Vr46, fino ai giovani talenti della Academy, come Andrea Migno e Niccolò Antonelli («Che è piccolo di statura, ma mangia come un grande», hanno raccontato sorridendo i due titolari del locale, Norina Mauri e Marcello Rivi). E per brindare, tra un piatto di tartufo bianco con i cappelletti fatti in casa e un bicchiere di spumante, ad una stagione che non ha certamente portato i risultati sperati al Dottore, ma che comunque merita di essere celebrata per la competitività dimostrata nel corso di tutti i Gran Premi dal campione di Tavullia, che è riuscito a combattere, perfino all'età di trentasette anni, ad armi pari con i suoi avversari ben più giovani.

Con la mente già al 2017
Così, se a inizio serata, verso le 21, i commensali sembravano piuttosto bere per dimenticare la sconfitta mondiale patita da Marc Marquez, con il passare delle ore il buon vino e la compagnia goliardica hanno ridato la giusta carica al nove volte iridato. Che tra una bottiglia e l'altra, quando la serata si avviava al termine, verso mezzanotte e mezzo si è lasciato sfuggire anche una promessa per la prossima stagione: «Di brindisi ce ne sono stati tantissimi – spiega il ristoratore Rivi al Resto del Carlino – Ma alla fine, quando Valentino ha detto ai suoi amici: 'Ci rivedremo qui quest’altr’anno con il titolo!', hanno fatto seguito tanti applausi». Il decimo Mondiale, insomma, rimane il primo obiettivo nella testa di Valentino Rossi. E chissà che la rincorsa a questo sogno non sia davvero iniziata da una serata informale, in un piccolo ristorante nelle sperdute campagne del pesarese. «Il locale era riservato esclusivamente per loro, per Valentino e i suoi amici – prosegue Rivi – Rossi ha firmato autografi, dediche ai bambini, ha posato per le foto, è stato come sempre disponibile con tutti, simpatico ed educato». Subito dopo la cena, poi, Vale è partito per Monza, dove questo weekend è atteso all'appuntamento agonistico di chiusura della stagione: il Rally Show, di cui sarà protagonista a partire da oggi a bordo della sua fedele Ford Fiesta. Poi avrà tempo tutto l'inverno per ricaricare le batterie e pensare alla nuova annata di MotoGP, alla rivincita sul campione in carica Marquez, allo scontro interno con il suo nuovo compagno di squadra Maverick Vinales, all'incognita del suo storico rivale Jorge Lorenzo stavolta in sella a una Ducati. E a una promessa fatta a un gruppo di amici, che nel 2017 dovrà fare davvero di tutto per mantenere.