Va in archivio la settimana di test

Concluse le prove Mercedes con i nuovi «gommoni» da bagnato

Terminata oggi la due giorni del team campione del mondo con una vettura in configurazione della prossima stagione e con gli pneumatici wet che verranno utilizzati nel 2017. Al volante anche oggi il collaudatore Wehrlein

La Mercedes di Pascal Wehrlein in pista al Paul Ricard (© Pirelli)

La Mercedes di Pascal Wehrlein in pista al Paul Ricard (© Pirelli)

LE CASTELLET – La due giorni di test di sviluppo delle coperture da bagnato Pirelli 2017 sul circuito del Paul Ricard si è conclusa oggi, con Pascal Wehrlein al volante di una Mercedes muletto, modificata per simulare i livelli di carico aerodinamico della prossima stagione. Così come è stato nella giornata di ieri, i test si sono focalizzati unicamente sulle coperture wet, nelle nuove dimensioni previste dal futuro regolamento. In totale oggi sono stati percorsi 135 giri, che si aggiungono ai 135 di ieri. La prossima sessione di test vedrà ancora protagonista Mercedes, che il 12 ed il 13 ottobre prossimi proverà pneumatici Pirelli slick sul circuito spagnolo di Montmelò. Il 14, 15 e 16 ottobre sarà poi la volta di Red Bull che, per la prima volta, testerà le nuove coperture in dimensione 2017. Ad Abu Dhabi, infatti, il terzo team (oltre a Ferrari e Mercedes) che ha realizzato una mule car per i test Pirelli, proverà i pneumatici slick.