Il grande ritorno del marchio italiano

Aprilia torna in Superbike con il team ufficiale

Dopo un anno di limbo con la squadra privata Iodaracing, la casa di Noale tornerà in forze nel Mondiale delle derivate di serie con il team Milwaukee. I piloti saranno Eugene Laverty e l'italiano Lorenzo Savadori

La Aprilia RSV4 di Lorenzo Savadori in azione (© Iodaracing)

La Aprilia RSV4 di Lorenzo Savadori in azione (© Iodaracing)

ROMA – Aprilia torna ufficialmente nel Mondiale Superbike. Dopo un anno di limbo con la RSV4 portata in pista in veste privata dal team Iodaracing, la casa di Noale fornirà invece nelle prossime due stagioni il suo supporto factory, dalla moto ai tecnici, al team Milwaukee, due volte campione inglese. «Nella squadra di Shaun Muir – spiega il responsabile di Aprilia Racing, Romano Albesiano – abbiamo trovato un partner che condivide i nostri obiettivi e che, dopo aver conquistato il campionato britannico, vuole raggiungere la vetta di una categoria del mondo. Il nostro accordo prevede, oltre a fornire moto e materiale, il supporto da parte del personale di corse Aprilia di gestire e sviluppare la RSV4, un gioiello di tecnologia che sarà ancora una volta in grado di dimostrare il suo valore, con il supporto di fabbrica». L'obiettivo è quello di arricchire ulteriormente il palmares di un modello che dal 2010 al 2014 ha già vinto tre titoli piloti, con Max Biaggi e Sylvain Guintoli, e quattro costruttori: «Aprilia ha una forte e vittoriosa storia in Sbk e siamo determinati a continuare sulla stessa strada», dichiara il team principal Shaun Muir.

I due portacolori
Il primo pilota era già stato annunciato nelle scorse settimane: si tratta di Eugene Laverty, proveniente direttamente dalla MotoGP. Anche per lui si tratta di un ritorno in Superbike, dove si è già laureato vicecampione del mondo: «Con Aprilia ho conquistato dieci vittorie e un secondo posto assoluto nel campionato – ricorda il nordirlandese – Spero di essere in grado di ricominciare da dove ho lasciato con questi risultati. Grazie al supporto di Aprilia e ad un team fantastico come Smr ci sono tutti gli ingredienti per essere da subito competitivi». Al suo fianco, confermato Lorenzo Savadori, campione in carica della Superstock e quest'anno ottimo debuttante nella serie maggiore con la Aprilia del team Iodaracing: «Questa è un’altra possibilità di ottenere grandi risultati, con un anno in più di esperienza sulla RSV4 per me. In una stagione impegnativa da rookie ho potuto già esprimere un buon livello di prestazione, imparando molto, sia per quanto riguarda la gestione di gara che il lavoro nel box, ma non voglio fermarmi qui. Saremo molto motivati fin dalla partenza, con un progetto ambizioso e il grande desiderio di fare bene».